Due o tre cose che so sull’Ucraina

La crisi di Kiev come tappa di una partita più grande che ripropone scenari da guerra fredda e conferma l’inconsistenza della politica estera dell’Unione Europea. Con una novità: la Cina ha messo un (altro) piede alle porte dell’Europa.

Ho vissuto e lavorato in Ucraina. Così gli amici mi chiedono di questo paese – noto da noi solo per qualche giocatore, per la bellezza delle sue donne, e perché è la patria d’origine delle badanti – e di cosa stia succedendo. Ho collaborato nell’arco di 3 anni a un grande progetto europeo sulla giustizia e avrei dovuto partecipare a una missione della Commissione europea proprio nella prima settimana di febbraio, che è stata cancellata per le violenze di piazza. Sono molto impressionato dal vedere le foto degli scontri: riconosco dai dettagli dove sono state scattate, conosco a memoria i luoghi dove si svolgono, lì avevo casa e ufficio.

 L’Ucraina è molto grande, molto variegata e molto corrotta. Kiev è stata la sede del primo Stato Russo, la Rus’ di Kiev, appunto, il grande dominio degli slavi d’oriente. Il Dniepr era la via di transito tra Baltico, Mar Nero e Costantinopoli, e i primi governanti degli slavi furono vichinghi. Poi il potere si spostò sempre più a nord, fino a Mosca. L’attuale Ucraina divenne parte del Granducato Polacco-Lituano e terreno di battaglia del confronto tra svedesi e russi, i primi sconfitti a Poltava.

 Questo spiega l’interesse prevalente di Polonia, Lituania e Svezia, tra gli stati membri dell’Unione, negli affari dell’Ucraina.

 Una parte dell’Ucraina – quella dove più si parla la lingua ucraina, che è differente dal russo – è rimasta unita alla Polonia e ne ha seguito il destino fino alla dissoluzione dell’impero austroungarico. Leopoli è una città manifestamente mitteleuropea. Il resto è stato inglobato nel dominio russo. La Russia si è poi estesa a sud, sulla costa, scacciandone le popolazioni tartare e fondando la città di Odessa. Questo spiega perché il sud è prevalentemente russo.

 La storia spiega perché il paese sia diviso tra russofoni e ucrainofoni. Esiste anche un’altra faglia, che è quella religiosa. Sul Dniepr furono battezzati gli slavi, da san Vladimiro, poco prima dello Scisma d’Oriente. Qui è dunque nata la chiesa ortodossa russa, una tradizione che segue e si distingue da quella greca, un tempo prevalente con Bisanzio. La parte a est è cattolica, di rito ruteno. Si tratta di una chiesa che – sotto i polacchi – ha conservato il rito ortodosso, ma che è tornata all’obbedienza a Roma e per questo è vista come fumo negli occhi dal Patriarcato di Mosca ed è un motivo di scontro tra questo e il Vaticano.

La divisione è infine economica: l’occidente ha una chiara identità nazionale, ma non ha un’economia. L’est ha una base economica, ma la sua identità è debole, ed è persino difficile distinguere tra ucraini russofoni e russi etnici tout court. L’estrema permeabilità di questa zona con la Russia è illustrata dal fatto che fino a pochi mesi fa il confine con la Russia non era segnato. Poi la Federazione ha cominciato a stendere filo spinato e posti di frontiera per dare un chiaro segnale di come i rapporti potrebbero cambiare se l’Ucraina si avvicinasse all’Occidente.

Fonte: http://temi.repubblica.it/limes/due-o-tre-cose-che-so-sullucraina/58454

Annunci

Tag:,

About brescia aperta e solidale

Il progetto è rivolto all'intera cittadinanza del Comune di Brescia, per coinvolgere le associazioni di immigrati e le diverse realtà che operano sul territorio (parrocchie, gruppi, etc.) nell'ambito dell'accoglienza dei migranti e del dialogo tra culture.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: